Curvatura peniena o sintomi della malattia di Peyronie

La malattia di Peyronie appartiene alla categoria degli acquisiti, quando le placche si formano nel pene (nell'albumina) e al loro posto c'è la curvatura del pene. Più comune negli uomini dopo 40-45 anni. In casi molto rari, si sviluppa prima - all'età di 18-35 anni.

La causa principale della malattia di Peyronie è il danno meccanico alle membrane del pene a causa di lesioni (ad esempio durante l'esercizio) o durante rapporti sessuali eccessivamente attivi (con la pratica del sesso anale, secondo le statistiche dei medici stessi). Quali sintomi descrivono la malattia? Quali segni si osservano nella fase iniziale?

Informazioni generali

La descrizione della malattia di Peyronie fu ottenuta per la prima volta nel XVIII secolo (dopo il nome di uno scienziato, la malattia è chiamata solo). In questa malattia, l'integrità del guscio proteico è disturbata. o lo strato tra esso e il tessuto cavernoso.

Nel luogo in cui si forma una curva nel tempo, si formano placche benigne, che possono compromettere significativamente la qualità della vita sessuale maschile.

La malattia di Peyronie può essere influenzata da tutti i maschi adulti.

Secondo le statistiche ufficiali, il membro della curva si trova in circa lo 0,2% di tutti gli uomini. Ma si tratta di dati statici basati sul trattamento dei pazienti stessi per le cure mediche.

Fonti indipendenti dicono che in una forma o nell'altra la malattia si verifica nel 3-4% degli uominiTuttavia, solo nell'1,5-2% questo porta alla formazione di pieghe significative del pene, a causa delle quali hanno complicato il rapporto sessuale. La categoria principale di pazienti è costituita da uomini di età compresa tra 40 e 50 anni.

Tuttavia, la malattia si verifica nei ragazzi di età compresa tra i 18 ei 25 anni (lo 0,7% di tutti i casi).

Quindi, la conoscenza dei sintomi di questa malattia non sarà superfluo a nessun rappresentante della metà forte dell'umanità.

I sintomi della malattia di Peyronie

Il principale sintomo della malattia:

  • Questa è l'apparenza dei sigilli sul pene, che sono chiaramente visibili principalmente in uno stato di erezione. I sigilli non hanno un confine chiaro, poiché sono fibrosi calcificata. Cioè, nel tempo possono aumentare o diminuire di dimensioni (le ragioni esatte per questo sono sconosciute).
  • Quando un uomo prova disagio durante il rapporto sessuale e durante l'erezione, la testa distoglie lo sguardo.A riposo, le placche rimangono sul posto (sono palpabili), ma c'è poca o nessuna curvatura (non interferiscono con la minzione, poiché l'uretra stessa è molto flessibile).

    In alcune circostanze i medici possono anche diagnosticare l'accorciamento del pene fisiologicoche è causato dalla deformazione peggiorata dell'albumina. In realtà, la dimensione del pene non cambia, ma a causa di un afflusso di sangue al tessuto cavernoso - sembra visivamente più piccolo durante l'erezione.

Non necessariamente la malattia di Peyronie è accompagnata dalla curvatura del pene. Nella fase iniziale della malattia, non si osservano cambiamenti fisiologici nella struttura visiva del pene. Le pieghe si verificano solo con una significativa espansione dei fibromi.

Forme di deformazione del glande

La deformazione del pene dovuta alla malattia di Peyronie può verificarsi in qualsiasi parte di esso. La curvatura più comunemente diagnosticata è a sinistra oa destra, quando una placca si forma sul lato. Curve verso il basso o verso l'alto - più raro (se la placca si trova sopra o sotto).

La maggior parte delle pieghe si formano proprio alla base del pene. Tuttavia, nella pratica medica nella diagnosi della sindrome di Peyroni, c'è un altro concetto di restringimento, quando un membro assume la forma di una clessidra. In questo caso, si verifica la compressione dell'albumina o del corpo cavernoso (si riferisce a una forma complicata della malattia).

Direttamente di fronte alla testa, la flessione è anche una sindrome frequente. Si verifica quando la placca si trova nella parte anteriore del membro sopra, interessando anche il corpo cavernoso (la membrana albugina viene pressata attraverso). Tale deformazione sarà evidente e a riposo, ma il dolore sarà solo con un'erezione.

Chi contattare in caso di sospetto?

Per la consultazione e la diagnosi iniziale per l'aiuto, il paziente può contattare:

  1. andrologo;
  2. urologo;
  3. il chirurgo.

Sfortunatamente, non tutte le cliniche hanno un andrologo a tempo pieno. La malattia di Peyronie è la sua qualifica. L'urologo diagnostica le malattie associate alla curvatura e alla violazione dell'integrità dell'uretra. Chirurgo - può indicare la possibilità di un trattamento radicale della malattia.

Per aiuto, puoi contattare sia il chirurgo che l'urologo. Se necessario, scriveranno un rinvio ad altri medici per un esame completo.

Vale anche la pena notare questo la terapia conservativa è possibile solo nella fase iniziale della malattiaquando:

  • si piega a malapena visibile o assente;
  • nessun restringimento;
  • la dimensione del pene non è cambiata.

Se c'è un restringimento o una flessione con un angolo superiore a 45 gradi, è improbabile che sia in grado di fare a meno di un'operazione. pertanto l'aiuto dovrebbe essere cercato quando compaiono i primi sintomi la malattia.

Video utile

Da questo video, è possibile trovare informazioni sui sintomi della malattia di Peyronie, azioni che possono portare a lesioni del pene e metodi di trattamento attuali.

Totale, la malattia di Peyronie è la formazione di placche alla regione della tunica (con lo scoppio del corpo cavernoso) o il corpo cavernoso. Sopra questi luoghi, la fibrosi si forma nel tempo, portando alla curvatura del pene stesso. Sono chiaramente visibili durante l'erezione.

In uno stato silenzioso, non scompaiono, ma possono essere rilevati solo con la palpazione o mediante ultrasuoni (ultrasuoni). L'andrologo è coinvolto nel trattamento della malattia di Peyronie, ma è anche possibile consultare un urologo, un chirurgo.

Guarda il video: Pene curvo - Malattia di Peyronie - Dott. Marco Cosentino

Lascia Il Tuo Commento